teléfono  +39 0694804184
Serge Mouille

Le lampade di Serge Mouille sono altamente conosciute e non in vano, il loro creatore fu uno dei designer francesi di lampade con maggiore successo del secolo scorso. A 15 anni si iscrisse nella specialità di Metallurgia nella Scuola di Arti Applicate di Parigi dove passò i successivi quattro anni, sotto la tutela dello scultore Gilbert LaCroix. Una volta terminati i suoi studi cominciò a lavorare come assistente per lo stesso para LaCroix.

In seguito, Serge Mouille si arruolò nella Resistenza francese ed una volta terminata la guerra aprì finalmente il suo proprio studio di progettazione metallurgica, mentre impartiva lezioni nella Scuola di Arti Applicate. Diversi utensili, includendo una carrozzeria di automobile, furono prodotti nel corso di quest’epoca dal designer francese.

Ma non fu fino al 1953 quando Jacques Adnet lo contrattó per sviluppare progetti di lampade iniziando questo aspetto della sua vita che già non abbandonerà. Definiva le sue lampade come una reazione al design italiano così popolare che aveva inondato il mercato negli anni 50 e che considerava troppo complicato.

Serge Mouille perseguiva un design ispirato nella natura e nell’erotismo che evoca un certo movimiento e dinamismo nello spazio, con l’idea di fare entrare la metalurgia nello spazio. Non prese mai in considerazione la produzione industriale ed ognuno dei suoi modelli si fabbricava a mano.

Serge Mouille, convinzione e talento

Il design più iconico tra le sue creazioni è il paralume a forma di seno o capezzolo, con cui costruì diverse lampade da pavimento con diversi bracci, lampade da parete, lampade da tavolo, ecc. Il capezzolo era l’incaricato di ottimizzare il riflesso della luce e di nascondere il cablaggio posteriore del portalampada.

Serge Mouille ottenne numerosi premi e riconoscimenti negli anni 50 e fu alla fine della decade quando cominciò a ricevere incarichi importante, come l’illuminazione di svariate università, il lounge di una nave da crociera, il salone di Christian Dior, un’ambasciata e la Cattedrale di Bizerte a Tunisi.

Il numero di incarichi perSerge Mouille non smise di crescere a partire dalla decade degli anni 60 quando già non poteva soddisfare la domanda, per di più essendo malato di tuberculosi. Si trovava nel dilemma di scegliere tra l’industrializzare la produzione che era stata fino a quel momento totalmente artigianale o lasciare l’attività di docente. Nel 1964 smise di produrre lampade e si dedicò all’insegnamento fino al giorno della sua morte.

giorni
ore
min.
sec.
19 risultati
Pagina /
VEDI ALTRI PRODOTTI

Iscriviti!

coupon

Iscriviti al nostro bollettino per ottenere uno sconto di 6 €* sul tuo prossimo acquisto superiore a 100 €.

*Non applicabile a prodotti Outlet o Promozioni Speciali. Solo acquisti online. Non valido per iscrizione professionisti o negozio.

Grazie per esserti iscritto
Tra qualche minuto ti arriverà un'e-mail per otterene lo sconto.  

 

Controlla la cartella Spam se non lo ricevi.